SCRIVONO DI ME

Emanuela Frassinella è un’acquerellista per nulla tradizionalista, che tratta il colore come mezzo perfetto per esprimere emozioni.

La sua particolarità risiede nell’avere una grande consapevolezza di ciò che, in realtà, deve ancora creare, infatti molto velocemente stende acqua e colore sulla carta andando a definire le forme a volte con la china, a volte con l’acquerello molto denso, direzionandolo con il pennello o con la penna d’oca o con la canna di bambù o con altri utensili che le vengono suggeriti dal suo desiderio di sperimentare.

Dalila Tossani


L’acquerellista bolognese ha alle spalle studi al DAMS (Arte e Spettacolo), formazione che le ha permesso di frequentare il mondo della recitazione, scenografia, arte, musica, ed oggi infatti Emanuela Frassinella si dedica alla sua grande passione per l’acquerello che fa conoscere ed insegna attraverso corsi ma anche con le sue performances di live painting che porta in giro per mostre ed eventi artistici.

Nell’acquerello ha riconosciuto la tecnica più congeniale per raffigurare la bellezza delicata e fugace della natura nell’immediato momento in cui vive l’emozione di osservarla, per fissarla lì, per sempre, in un foglio di carta, con un pennello che scorre, liquido, di leggeri colori.

(Testo di Anna Rita Delucca-Copyright)


Emanuela Frassinella… dipinge l’aria… l’etere diventa visibile dai colori che lo attraversano e che lo infiammano… le forme spariscono e sono gli elementi della natura che prendono vita…

…non sono i fiori che hanno un colore ma è il colore che prende la forma di un fiore…

…aria e acqua che si fondono insieme, il sole che si fa largo tra le nubi, mandando bagliori ovunque… ci si può leggere l’aria…

R.A.